Cuore dolente 2

A volte preferirei le pene dell’infermo
al rimembrare le tue dolci gesta
quelle gesta che tanto d’amore mi riempivano le giornate.
Quelle dolci gesta che mi facevano batter il cuore
che mi avevan fatto capire cosa era veramente l’amore.
Ora tristi e cupe son le mie giornate
non riesco nemmeno più a percepire il motivo per cui erano tanto amate.
Il mio cuore è nero
e mi manca pure il respiro
quando penso a ciò che ho perso
quando penso all’amor che ho dato via
che per futili motivi è ormai dissolto
nel blu più scuro di un mar cobalto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...