Senza parole

Nel momento in cui ti ho conosciuto,

la mia vita è finita..

Forse sarebbe stato meglio mi rimanessi sconosciuto.

È questo il difetto di una persona come me

che quando ama da tutta se stessa

che quando ama farebbe qualsiasi cosa

che quando ama rinuncerebbe a qualsiasi cosa.

Sono la mia stessa rovina.

E così mi sono innamorata di te,

sei diventato la mia felicità, e ora?

Ora che cosa dovrei fare?

Una persona innamorata, una che ama sul serio, che ama con tutta sé stessa

come potrebbe mai scegliere tra il guardare la persona che ama da lontano vivere senza di lei, mentre per lei è già dura sopravvivere

e il perdere la persona che ama più di tutte, per cui avrebbe dato la vita.

Sembrano due scelte diverse eppure, ai miei occhi, sembrano la stessa.

In che modo preferisci morire dentro? Lentamente con qualche briciola di gioia di rado, oppure preferisci morire di un colpo solo?

E che senso ha il resto, una volta che hai davanti una scelta simile.

Servirebbe davvero a qualcosa lavorare, socializzare, vivere se sai già che dentro sarai morta?

L’amore sapevo già fosse la forza più potente al mondo, solo, non sapevo sarebbe stata la cosa che mi avrebbe distrutto.

Forse sono stata fortunata a trovare un amore così grande da potermi distruggere in sua assenza.. Solo che probabilmente era così forte e aveva questo potere solo per me perché se l’altra persona sentisse le mie stesse cose, avrebbe scelto me.

La famiglia è un legame che nessuno ti può levare e non si può perdere. L’amore o gli dai tutto te stesso o lo perderai.

Alla fine non ho altre parole per te. Io ti ho dato tutto quel che potevo e ho la consapevolezza di amarti veramente. Non so cosa era tutto questo per te, ma probabilmente non era abbastanza.

Ormai sono senza parole, alla fine, a che servirebbero il mio destino è segnato ormai.